NEWSLETTER 01/2014


Oggetto: professione e informazione

1. Elezioni Ordinistiche: ringraziamenti.
2. Il disagio degli psicologi e la scarsa partecipazione alle elezioni.
3. La Sipap, la cultura psicologica ed il lavoro sul territorio.
4. I prossimi passi.
5. Per rinnovare l’iscrizione o iscriversi.

1) A distanza di qualche settimana dalle elezioni ordinistiche, desideriamo ringraziare ancora una volta tutti quei colleghi che hanno manifestato con il loro voto, la fiducia e l'apprezzamento per il lavoro che la nostra Associazione svolge da anni.

Per informazione: nel Lazio, non siamo riusciti nell'intento di partecipare anche in questo prossimo quadriennio, attivamente alla politica professionale dall’interno dell’Ordine nonostante le oltre 400 preferenze ottenute. A Trento i consiglieri SIPAP eletti in prima convocazione sono stati 3 su 7 candidati.

2) Lo scarso numero di votanti ha fatto si che il gruppo di aspiranti consiglieri SIPAP in Veneto dovranno attendere ancora qualche mese perché non è stato raggiunto il quorum necessario per convalidare le elezioni – e quindi si dovranno indire a breve nuove elezioni. Il quorum minimo necessario in seconda convocazione non è stato raggiunto anche dall’Ordine degli psicologi della Lombardia che dopo il Lazio, è l’Ordine regionale con il maggior numero d’iscritti e dall’Ordine di Bolzano che con Trento è uno degli unici due Ordini provinciali.

Il tema della scarsa partecipazione alle elezioni ordinistiche è questione assai importante che riteniamo essere la cartina di tornasole di una serie di disagi ed incongruità che gli psicologi vivono ogni giorno nei loro spazi professionali. Ti chiediamo a tal proposito di esprimere un tuo personale parere a riguardo rispondendo a questa mail.

3) La SIPAP si esprime anche, e sempre più, con una costante politica professionale extra istituzionale, aldilà dei propri rappresentanti negli organi istituzionali: sosteniamo attivamente i nostri associati con progetti, convenzioni, protocolli d’intesa, con scambi di competenze, proposte formative di qualità ed economicamente sostenibili, con le nostre battaglie per la coesione sociale e la convivenza civile!

La nostra azione è caratterizzata da un'attività proiettata al processo di diffusione della cultura psicologica, al sostegno concreto dell’attività professionale, al miglioramento costante delle aspettative di lavoro dei colleghi, al miglioramento della condizioni d’instabilità che caratterizzano la nostra professione, ancor più per i liberi professionisti.

Ci conforta prendere atto che le iniziative e le idee che portiamo avanti negli anni sono molto apprezzate sia all'interno della stessa comunità professionale, sia dalla popolazione.

Questo è ciò che da la forza alla SIPAP: la ricerca costante della partecipazione attiva dei propri associati nel rigoroso rispetto degli aspetti etici e deontologici della nostra professione.

4) La SIPAP vuole continuare così, in modo autofinanziato e perciò indipendente, la ricerca continua di nuove iniziative, progetti e proposte operative per sostenere dal vivo e concretamente, nei territori dove ciascuno di noi si trova, il nostro lavoro, per rendere più stabile la nostra professione di psicologi. Per rispondere alle nuove esigenze imposte dai mutamenti socio-economici che si evidenziano nell’attuale crisi, stiamo attuando un poderoso processo innovativo diretto all’implementazione delle attività territoriali con progetti mirati che, insieme ad altre azioni specifiche, offrirà alla comunità dei colleghi, a cominciare dai nostri iscritti, nuove possibilità e riferimenti sempre più coerenti ai nostri diversificati bisogni di sviluppo professionale.

5) Per rinnovare la propria iscrizione o iscriversi alla Sipap clicca qui .






Cerca nel sito



iscriviti alla sipap

dal 2016 sipap è affiliata con confcommercio, Possibilità di fondi europei anche per i professionisti psicologi

rinnova la tua iscrizione

mappa degli psicologi

Mappa degli iscritti