La psicologia come religione: solo credendoci qualcosa può cambiare – di Luciano Casolari, Medico psicoanalista


Ieri sono andato a un seminario ove un collega ha descritto e raccontato le emozioni provate durante una delle ultime sedute di una psicoanalisi.
Non racconterò, per esigenza di spazio, tutta la seduta ma la sensazione di paura, angoscia e soprattutto di mancanza che emergeva. Il paziente credente sentiva in quel momento della sua vita un vuoto di fede e anche l’analista, pur agnostico da anni, ha avvertito fisicamente del gelo e la sensazione di solitudine. Come se Dio se ne fosse andato e li avesse lasciati soli.

Leggi l'articolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/10/la-psicologia-come-religione-solo-credendoci-qualcosa-puo-cambiare/2707222/






Cerca nel sito

Mese del benessere psicologico

iscriviti alla sipap

dal 2016 sipap è affiliata con confcommercio, Possibilità di fondi europei anche per i professionisti psicologi

rinnova la tua iscrizione

mappa degli psicologi

Mappa degli iscritti