Mattana G. (2016). Jaak Panksepp. Neuroscienze affettive e psicoanalisi


Jaak Panksepp, figura di spicco di quell’area disciplinare, attualmente in rapida espansione, che va sotto il nome di “neuroscienze affettive”, sarà ospite del Congresso Nazionale della Società Psicoanalitica Italiana “Le logiche del piacere/l’ambiguità del dolore”, che si terrà a Roma presso il Centro Congressi Angelicum dal 26 al 29 maggio 2016. Convinto assertore della continuità filogenetica e anatomofunzionale fra il cervello umano arcaico e quello animale, Panksepp ha individuato sette sistemi emotivo-motivazionali di base che accomunerebbero l’uomo agli “altri animali”, in modo particolare ai mammiferi. Tali sistemi affettivi primari affondano le loro radici nelle strutture sottocorticali del cervello, che l’uomo condivide in buona parte con gli altri mammiferi, cosa che rende lo studio sperimentale di questi ultimi di interesse primario per la comprensione di aspetti fondamentali della mente umana. I sistemi emotivo-affettivi primari individuati a livello sottocorticale sono i seguenti: Ricerca (attesa), Paura (ansia), Collera (rabbia), Desiderio Sessuale (eccitazione sessuale), Cura (accudimento), Panico/Sofferenza (tristezza), Gioco (gioia sociale). Tali sistemi generano esperienze affettive distinte, che possono tuttavia in varia misura sovrapporsi, come ad esempio nel caso del sistema della Ricerca (Seeking System), che partecipa alla maggior parte degli altri sistemi, tutti controllati dagli stessi regolatori generali dell’attivazione cerebrale, come la serotonina, la norepinefrina e l’acetilcolina. Contrariamente a quanto affermava la nota teoria di James-Lange, gli affetti non consistono nell’interpretazione cognitiva (neocorticale) dei mutamenti della fisiologia corporea, ma sono generati dal cervello e ad esso intrinseci. L’emozione, in questa prospettiva, è concepita come attivazione dei circuiti sottocorticali, a loro volta origine dell’arousal fisiologico-viscerale, ritenuti capaci di dar luogo direttamente a intense esperienze affettive, da intendersi come la percezione o il vissuto soggettivo dell’emozione.

Leggi l'articolo completo: http://www.spiweb.it/neuroscienze/610-novita/7090-mattana-g-2016-jaak-panksepp-neuroscienze-affettive-e-psicoanalisi






Cerca nel sito



iscriviti alla sipap

dal 2016 sipap è affiliata con confcommercio, Possibilità di fondi europei anche per i professionisti psicologi

rinnova la tua iscrizione

mappa degli psicologi

Mappa degli iscritti