CONVENZIONE  TRA

COOPERAZIONE SALUTE - SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO (di seguito “Cooperazione Salute”), con sede in Trento, Via Segantini n. 23, C.F. 01591330228, in persona del Legale rappresentante pro tempore dott. Michele Odorizzi

E

L’ ASSOCIAZIONE SIPAP SOCIETÀ ITALIANA PSICOLOGI AREA PROFESSIONALE – PSICOLOGI PER IL BENESSERE, con sede a Roma in viale Eritrea n.154, nella persona del suo rappresentante legale pro tempore Dott. Pierluigi Policastro, Cod Fisc. 96303030587, di seguito per brevità denominata semplicemente anche come “Sipap” o ”Accettante”

PREMESSO CHE

 

  1. Cooperazione Salute è una società di mutuo soccorso che ha per scopo la solidarietà ed il mutuo soccorso, senza fini di lucro. Essa svolge, direttamente o indirettamente, attività assistenziali in ambito sanitario e parasanitario a favore dei propri Soci e famigliari, in forma integrativa del Sistema Sanitario, anche attraverso la stipulazione di apposite convenzioni con presidi e strutture sanitarie sia pubbliche che private e liberi professionisti.
  2. Cooperazione Salute rientra tra i soggetti giuridici che possono istituire e gestire i Fondi sanitari integrativi disciplinati dall’art. 51, comma 2, lettera a), del D.P.R. n. 917/1986.
  3. Cooperazione Salute agisce per delega degli Iscritti, nei limiti delle previsioni dei Piani Sanitari che li riguardano.
  4. Cooperazione Salute organizza e gestisce una Rete di fornitori specializzati nella erogazione di prestazioni sanitarie (di seguito “Rete convenzionata”), per il tramite di accordi di convenzione.
  5. Cooperazione Salute è interessata a selezionare costantemente nel panorama sanitario le strutture sanitarie ed i professionisti sanitari idonei ad implementare la Rete Convenzionata, tenuto conto delle esigenze dei propri Iscritti.
  6. La Sipap è un’associazione senza scopo di lucro che ha come scopo primario lo sviluppo e la tutela dell'esercizio professionale di psicologo come indicato dalla Legge n. 56 del 18 febbraio 1989 e successive modificazioni e integrazioni, in ambito culturale, scientifico e professionale nel campo delle scienze e tecniche psicologiche e delle scienze affini, nonché la rappresentanza della categoria degli psicologi.
  7. Gli scopi della Sipap trovano la loro espressione nello svolgimento di eterogenee attività psicologiche, sanitarie e sociali, volte a promuovere il benessere psicologico e psico-fisico della persona e le cure psicologiche, con il fine di favorire il miglioramento della qualità di vita di individui, famiglie, gruppi, organizzazioni e istituzioni.
  8. La Sipap ritiene che per perseguire le proprie finalità statutarie sia necessario operare in almeno in tre aree: tutela e sviluppo professionale; ricerca e formazione; sviluppo sanitario, sociale e culturale.
  9. L’Accettante promuove la qualità delle prestazioni psicologiche e la cultura della verifica dei risultati, accreditando sia professionisti psicologi, sia enti ed associazioni che svolgono attività in ambito psicologico.
  10. La Sipap dichiara di essere a conoscenza delle specifiche esigenze di Cooperazione Salute e di disporre delle competenze professionali, delle risorse, dell’organizzazione e delle autorizzazioni, in conformità alla legislazione vigente, per soddisfare tali necessità.
  11. L’Accettante che si avvalga dell’attività di altri professionisti, dichiara che essi sono in possesso delle necessarie abilitazioni all’esercizio dell’attività e in regola con gli obblighi di formazione ed aggiornamento.
  12. Le Parti sono interessate ad attivare forme di collaborazione organizzata e duratura allo scopo di migliorare, individualmente e congiuntamente, l’offerta di servizi ai propri associati. La sperimentazione della collaborazione avrà luogo, in una prima fase, sul territorio della Provincia Autonoma di Trento.
  13. Alle condizioni e secondo i termini di seguito indicati, le Parti intendono concludere la seguente Convenzione.

 

SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE:

1.1         Le Premesse e gli Allegati costituiscono parte integrante ed essenziale della presente Convenzione.

1.2      Si indicano i seguenti Allegati alla presente Convenzione:

 

 

    1. L’Accettante si impegna a fornire, allegandola alla presente, una lista di professionisti scelti tra i propri associati, i quali provvederanno ad erogare le prestazioni richieste dagli iscritti di Cooperazione Salute, alle condizioni e secondo i termini di cui alla presente Convenzione.
    2. Le Prestazioni Convenzionate richieste dagli Iscritti e autorizzate da Cooperazione Salute saranno erogate In “Forma Indiretta” ovvero in “Forma Diretta”, come definite nell’Allegato 4.

2.2        La Sipap si impegna affinché le Prestazioni Convenzionate siano erogate dai propri associati alle tariffe private indicate nell’Allegato 3.

 

 

3.1    Le Prestazioni Convenzionate saranno fornite, in Forma Diretta o Indiretta dai professionisti selezionati dall’Accettante con autonoma organizzazione, rischio e gestione e con impiego di propri capitali, mezzi ed attrezzature.

3.2    La Sipap s’impegna affinché i professionisti da essa selezionati, incaricati di erogare le Prestazioni Convenzionate dagli iscritti di Cooperazione Salute, abbiano i requisiti per svolgerle con la massima diligenza, osservando la massima cura ed utilizzando solo personale idoneo e competente, in regola con le vigenti disposizioni di legge e contrattuali ed esonera Cooperazione Salute da ogni responsabilità al riguardo.

3.3    Cooperazione Salute non intrattiene alcun accordo o convenzione diretta con i professionisti associati con la Sipap e quest’ultima è l’unica responsabile del rispetto della presente Convenzione; pertanto, ai sensi dell’art. 1381 c.c. [“Promessa dell’obbligazione o del fatto del terzo”], l’Accettante s’impegna nei confronti di Cooperazione Salute al rispetto della Convenzione da parte dei professionisti.

3.4     Nel caso in cui i professionisti selezionati dall’Accettante dovessero adottare, anche per un periodo limitato di tempo, tariffe private per alcune o tutte le Prestazioni Convenzionate inferiori a quelle concordate nella presente Convenzione, la Sipap s’impegna inderogabilmente a richiedere ai professionisti, pena l’estromissione dall’elenco dei professionisti selezionati, di adottare nei confronti degli iscritti a Cooperazione Salute le tariffe più favorevoli.

3.5     L’Accettante si impegna, qualora venga attivata la “Forma Diretta”, e sulla base della presa in carico comunicata da Cooperazione Salute con mezzi idonei, a non richiedere agli Iscritti alcun anticipo di denaro per le prestazioni ricevute, fatta eccezione per eventuali franchigie/scoperti/eccedenze/massimali/limiti di rimborso a carico degli stessi, che gli Iscritti pagheranno in proprio all’Accettante, sulla base delle tariffe concordate e della presente Convenzione.

3.6    Cooperazione Salute s’impegna, sulla base delle condizioni previste dai Piani Sanitari di riferimento per i propri Iscritti, a pagare per delega dei propri iscritti le parcelle dei soci Sipap che hanno portato a termine le prestazioni professionali preventivamente autorizzate, salve eventuali franchigie/scoperti/eccedenze/massimali/limiti di rimborso indicate nella comunicazione della presa in carico delle spese.

3.7    Il pagamento delle Prestazioni Convenzionate in “Forma Diretta” verrà effettuato da Cooperazione Salute entro 60 (sessanta) giorni dal ricevimento delle documentazioni attestanti la prestazione effettuata.

3.8    Le Parti s’impegnano a collaborare, secondo principi di correttezza e buona fede, al fine di migliorare nel tempo l’offerta di servizi, sulla base anche delle evidenze emergenti da azioni di rilevazione della soddisfazione presso la platea degli Iscritti.

 

  1.          RESPONSABILITA’ DELL’ACCETTANTE NEI CONFRONTI DI COOPERAZIONE SALUTE E DI TERZI

4.1    L’Accettante si impegna a manlevare e tenere indenne Cooperazione Salute da danni e/o sanzioni che derivassero dall’inosservanza da parte dell’Accettante di leggi, regolamenti, ordini e discipline.

4.2    Nell’esecuzione della Convezione, i singoli professionisti selezionati dall’Accettante e chiamati a svolgere la prestazione saranno tutti provvisti di una propria assicurazione professionale e responsabili per i danni cagionati, a qualsivoglia titolo, dai propri collaboratori o dagli altri soggetti di cui si avvalgono. L’Accettante terrà quindi Cooperazione Salute manlevata ed indenne da qualsiasi pretesa da chiunque avanzata a tale titolo.

 

  1.   VERIFICHE DA PARTE DI COOPERAZIONE SALUTE

5.1    Al fine di monitorare la qualità e la fruibilità delle prestazioni offerte agli Iscritti, Cooperazione Salute potrà rilevare presso l’Accettante o direttamente presso gli Iscritti stessi, attraverso indagini telefoniche e/o scritte, la tipologia ed il livello di gradimento della fruizione delle Prestazioni Convenzionate fornite dall’Accettante stessa.

5.2    Per il controllo della qualità del Network e del servizio fornito dall’Accettante, Cooperazione Salute potrà richiedere dichiarazioni e/o autocertificazioni relativamente a: (i) Aggiornamento dei macchinari/strumenti utilizzati per la diagnostica; (ii) Monitoraggio delle attività di manutenzione; (iii) Formazione del personale tecnico non sanitario. Qualora gli ambulatori siano accreditati con il Sistema Sanitario Nazionale, ai fini del controllo della qualità faranno fede le relative certificazioni.

 

  1.             RAPPORTI DI LAVORO

I professionisti selezionati dall’Accettante devono intendersi come unici titolari dei rapporti di lavoro, subordinato o autonomo, da essa stipulati con il personale impiegato per l’adempimento delle prestazioni oggetto della presente Convenzione, essendo esclusa l’esistenza di qualsiasi rapporto tra detto personale e/o collaboratori e Cooperazione Salute, ed esclusa qualsivoglia responsabilità di quest’ultima per eventuali inadempimenti degli associati Sipap nei confronti del proprio personale e/o collaboratori.

 

  1.         LICENZE ED AUTORIZZAZIONI AMMINISTRATIVE

7.1         L’Accettante dichiara che i professionisti da essa selezionati per l’erogazione delle prestazioni Convenzionate sono in possesso dei requisiti di legge per l’esercizio delle attività oggetto della Convenzione avendo preventivamente ottenuto a norma delle vigenti disposizioni di legge le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento delle attività e per l’erogazione/fornitura delle Prestazioni.

7.2    L’Accettante s’impegna a rilasciare a Cooperazione Salute, a seguito di sua richiesta, la relativa documentazione attestante la presenza dei requisiti sopra indicati.

 

  1.            RISERVATEZZA

8.1    A unico scopo informativo dei propri Iscritti, Cooperazione Salute potrà pubblicare/comunicare, attraverso proprie circolari o elenchi informativi o sul proprio sito internet, i nominativi dei liberi professionisti, delle società fra professionisti e delle altre organizzazioni convenzionati, nonché dei professionisti sanitari dei quali l’Accettante fornirà il relativo consenso in conformità con la normativa vigente in materia di dati personali.

8.2    Ciascuna Parte non utilizzerà per scopi diversi da quelli previsti dalla presente Convenzione ogni informazione trasmessale dall’altra Parte o comunque acquisita nel corso dell'esecuzione della Convenzione, sia essa pertinente all’altra Parte od a soggetti terzi che si trovino in rapporti con la stessa.

8.3    Fatto salvo quanto previsto nella presente Convenzione, le Parti non comunicheranno a terzi tali informazioni e non consentiranno che essi ne facciano uso o ne prendano conoscenza, adottando tutte le misure di protezione idonee a prevenire il rischio.

8.4    I divieti di cui ai precedenti commi valgono anche successivamente alla data di scadenza della Convenzione, salvo consenso scritto.

 

  1.       TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

9.1    Le Parti si impegnano reciprocamente ad osservare tutti gli obblighi derivanti dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" e da successive modifiche o integrazioni della normativa in materia.

9.2    Ciascuna Parte è titolare del trattamento dei dati di cui entra in possesso nell’esercizio della propria attività, e si impegna a raccogliere presso i propri Clienti/Iscritti l’autorizzazione al trattamento e alla trasmissione degli stessi a terzi, nei limiti di quanto richiesto per l’esecuzione della presente Convezione.

9.3    Nell’esecuzione di quanto disposto nella presente Convenzione, Cooperazione Salute potrà avvalersi di terzi estranei alla propria organizzazione. Per questo si impegna a vincolare tali terzi al trattamento dei dati personali ai soli fini concordati.

 

  1. COMUNICAZIONI

10.1      Ogni comunicazione inerente alla presente Convenzione dovrà essere trasmessa ai seguenti indirizzi.

Se diretta a Cooperazione Salute:

COOPERAZIONE SALUTE – SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO, Via Segantini 23, 38122 Trento.

E-mail: info@cooperazionesalute.it; telefono: 0461/1788990; fax: 0461/1788002.

 

Se diretta alla Sipap:

Sipap, Società Italiana Area Professionale – Psicologi per il Benessere,

Viale Eritrea 154, 00199 Roma.

E-mail: info@sipap.it; telefono: 06/86209795; fax: 06/89280157; cell.: 3476608694.

 

10.2     Eventuali variazioni degli indirizzi di cui sopra verranno comunicate alle Parti per iscritto.

 

  1.       DURATA

La durata della presente Convenzione è da intendersi a tempo indeterminato, con effetto a partire dalla data di sottoscrizione della medesima.

 

  1.        MODIFICHE DELLA CONVENZIONE

12.1    Nessuna modifica della presente Convenzione sarà vincolante fra le Parti, se non redatta in forma scritta e firmata da entrambe le Parti.

12.2    Qualora l’Accettante dovesse rivedere il proprio tariffario privato riportato nell’Allegato 3, è tenuto a comunicare tempestivamente le variazioni a Cooperazione Salute. Fino al momento di avvenuta comunicazione, l’Accettante è tenuto ad applicare all’Iscritto di Cooperazione Salute la tariffazione a lui più favorevole tra quella originariamente in vigore e quella in seguito subentrata, fermo restando il disposto di cui al Punto 3.4

 

  1. RISOLUZIONE E SCIOGLIMENTO DELLA CONVENZIONE

Cooperazione Salute potrà risolvere la presente Convenzione ai sensi dell’art. 1456 c.c. [“Clausola risolutiva espressa”] con invio di dichiarazione scritta, tramite lettera raccomandata A/R nelle seguenti ipotesi:

 

    1. in caso di mancato adempimento, da parte dell’Accettante, anche di una soltanto delle obbligazioni di cui agli articoli 2. “Oggetto”, 3.1, 3.2, 3.3, 3.4, 3.5 “Obbligazioni delle parti con riferimento alle prestazioni convenzionate”, 6. “Rapporti di lavoro”, 7. “Licenze e autorizzazioni amministrative”, 8. “Riservatezza”, 9. “Trattamento dei dati personali”, e 15. “Cessione della convenzione e dei relativi diritti e obblighi”;
    2. in caso di mancato pagamento da parte dell’Accettante o dei soggetti terzi dei quali si avvale, ai sensi della presente Convenzione, dei salari, stipendi, contributi INPS previsti dal contratto collettivo, e comunque di ogni somma dovuta in dipendenza del rapporto di lavoro ai rispettivi dipendenti. In caso di contestazione giudiziale tra l’Accettante o i soggetti terzi dei quali si avvale ed i rispettivi dipendenti avente ad oggetto il mancato pagamento di somme ulteriori a quelle previste dalla busta paga (ad es. maggiorazioni dovute a straordinari, mancati riposi, risarcimenti ecc.), la risoluzione della presente Convenzione da parte di Cooperazione Salute potrà essere esercitata soltanto ove l’Accettante/ i soggetti terzi dei quali si avvale non provvedano all’eventuale pagamento di quanto giudizialmente accertato.

 

  1. RECESSO

14.1        Ciascuna delle Parti potrà recedere in qualsiasi momento dalla presente Convenzione a mezzo di posta certificata o lettera raccomandata A/R da inviarsi almeno 90 (novanta) giorni prima della data in cui il recesso avrà effetto. In tale ipotesi nessuna somma sarà dovuta all’altra Parte a titolo di mancato guadagno, penale o qualsivoglia altro titolo.

 

14.2        Cooperazione Salute avrà inoltre facoltà di recedere con effetto immediato dalla presente Convenzione qualora:

 

(i)    L’Accettante venga assoggettata ad una procedura concorsuale, in considerazione del fatto che la qualità soggettiva dell’Accettante è stata motivo determinante della scelta di Cooperazione Salute;

(ii)    Siano applicate a carico dell’Accettante delle sanzioni previste dal D. Lgs. n. 231/2001 [“Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300”] o dal D. Lgs. n. 231/2007 s.m.i. [“Attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione dell'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo nonché della direttiva 2006/70/CE che ne reca misure di esecuzione”];

(iii)    Venga avviato a carico dell’Accettante un procedimento giudiziario idoneo ad inficiare il rapporto fiduciario intercorrente fra le Parti ovvero a determinare il rischio di un danno all’immagine o alla reputazione di Cooperazione Salute;

(iv)    Si verifichi la liquidazione, volontaria o giudiziale, dell’Accettante ovvero di provvedimento o decisione amministrativa o giudiziaria che, per fatto riconducibile all’Accettante, disponga la chiusura temporanea e/o parziale dell’azienda adibita alla fornitura delle Prestazioni Convenzionate; ovvero in ogni ipotesi in cui l’Accettante dismetta, anche parzialmente, la propria attività;

(v)    Qualora vengano meno licenze e autorizzazioni amministrative di cui all’Art. 7.

 

  1.    CESSIONE DELLA CONVENZIONE E DEI RELATIVI DIRITTI ED OBBLIGHI

La presente Convenzione, inclusi i diritti e le obbligazioni che ne derivano, non potranno essere oggetto di cessione a terzi.

 

  1. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE

16.1    La presente Convenzione è regolata dal diritto italiano e alla luce di questo sarà interpretata.

16.2    In caso di conflitto tra le norme contenute nel testo della presente Convenzione e quelle contenute negli Allegati, prevarranno quelle contenute nel testo della presente Convenzione.

16.3    Qualora si manifestassero tra le Parti controversie o divergenze in ordine alla validità, interpretazione ed esecuzione della presente Convenzione, le Parti si impegnano ad effettuare ogni possibile tentativo per ricomporre le stesse in via amichevole; in caso di fallimento di ogni bonario tentativo di ricomposizione, le controversie inerenti la presente Convenzione saranno devolute alla competenza esclusiva del Tribunale di Trento.

 

  1.    VARIE

17.1        L'eventuale tolleranza di ciascuna Parte a comportamenti dell’altra posti in essere in violazione delle disposizioni contenute nella presente Convenzione non costituisce rinuncia ai diritti derivanti dalle disposizioni violate, né al diritto di esigere l'esatto adempimento delle prestazioni dovute.

17.2        Le spese per la registrazione della presente Convenzione saranno a carico della Parte che ne darà motivo.

17.3        Le Parti prendono atto che la presente Convenzione è stata predisposta a seguito di libera negoziazione e valutazione di ciascuna Parte, nella salvaguardia dei rispettivi interessi e che pertanto non trovano applicazione gli artt. 1341 e 1342 del codice civile.

17.4        La presente Convenzione costituisce l’unico documento che regola i rapporti tra le Parti e supera e sostituisce qualsiasi precedente accordo avente oggetto uguale o simile, concluso tra le Parti in forma orale o scritta.

17.5        L’invalidità, l’inefficacia, l’inapplicabilità di una o più clausole della presente Convenzione non inficerà la validità o l’applicabilità delle altre clausole. Nell’ipotesi in cui una clausola della presente Convenzione sia invalida o inefficace o inapplicabile, le Parti si impegnano a provvedere alla sua immediata sostituzione con previsioni che rispettino, per quanto possibile, la volontà originaria delle Parti.

17.6         Nel caso in cui l’Accettante dovesse esporre materiale identificativo/promozionale in modalità tale che ricorrano gli estremi di una esposizione di pubblicità assoggettata all’imposta comunale sulle pubblicità disciplinata in via generale dal D.Lgs. n. 507/1993 e in modo più dettagliato dai singoli regolamenti comunali, resta inteso che l’onere dell’imposta eventualmente dovuta sarà a carico dell’Accettante, che terrà manlevata ed indenne Cooperazione Salute in caso di sanzioni irrogate a quest’ultima e dovute ad inadempienze dell’Accettante.

Per tutto quanto non espressamente disciplinato dalla presente Convenzione si rinvia alla normativa vigente.